• 1 Dicembre 2021 10:17

Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127 “GREEN PASS” IN AMBITO LAVORATIVO”

Green Pass

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127 “Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19”.
Le disposizioni che entreranno in vigore dal 15 ottobre fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, sono:

  • obbligo di possedere e di esibire la certificazione verde COVID-19 in tutti i luoghi di lavoro (anche per i collaboratori familiari e per le partite iva)
  • i datori di lavoro sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni, prioritariamente al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro, e individuano con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento delle violazioni degli obblighi.
  • i lavoratori, nel caso in cui comunichino di non essere in possesso della certificazione verde COVID-19 o qualora risultino privi della predetta certificazione al momento dell’accesso al luogo di lavoro, sono considerati assenti ingiustificati fino alla presentazione della predetta certificazione senza conseguenze disciplinari, senza retribuzione e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.
  • per le imprese con meno di quindici dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni, rinnovabili per una sola volta, e non oltre il predetto termine del 31 dicembre 2021.


Fonte: Gazzetta Ufficiale